25 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > News

UK: membri di Radiohead e Pink Floyd (e altri) dichiarano guerra ai bagarini

12-01-2015 21:59 - News
Più di ottanta tra musicisti - quali Nick Mason dei Pink Floyd, Ed O´Brien dei Radiohead e Sandie Shaw - e personalità di spicco dell´industria musicale d´oltremanica come Harvey Goldsmith, promoter che cura gli interessi di - tra gli altri - Iron Maiden e Arctic Monkeys, oltre che ai manager dei cinque One Direction, si sono uniti per chiedere al parlamento britannico di approvare una legge ad hoc che elimini il mercato secondario di biglietti per gli eventi dal vivo: l´iniziativa si è concretizzata in una lettera aperta pubblicata dall´edizione domenicale dell´Indipendent, per mezzo della quale i firmatari hanno chiarito le proprie ragioni.

"In quanto rappresentanti dell´industria degli spettacoli dal vivo, dagli eventi sportivi di risonanza internazionali ai concerti più intimi, passando per gli spettacoli teatrali più apprezzati, è nostro compito che il pubblico possa ricevere la miglior esperienza di intrattenimento possibile al giusto prezzo", si legge nella lettera-manifesto: "Il modo in cui è permesso operare al mercato secondario sta seriamente minando i nostri sforzi: è tempo che il governo prenda provvedimenti nei cofronti della piattaforme di secondary ticketing, scegliendo finalmente di accordare agli appassionati i propri favori".

Bersaglio della richiesta, è quasi superfluo specificarlo, sono siti come Viagogo, Seatwave e StubHub, che permettono la compravendita di tagliandi online ai singoli utenti iscritti: secondo recenti ricerche effettuate nel Regno Unito, la maggior parte dei tagliandi sarebbe immessa sul mercato secondario non episodicamente da fan costretti, per diverse ragioni, a disfarsi di un biglietto, ma da veri e propri professionisti della speculazione, tanto veloci a reperire la materia prima dai canali ufficiali quanto solerti nel rivenderli. Bagarini digitali, insomma, per i quali i firmatari dell´appello auspicano - essendo le piattaforme di secondary ticketing operanti sul mercato a norma di legge - vengano resi obbligatori, dagli stessi siti che ospitano la compravendita (trattenendo, ovviamente, una parte a titoli di commissione) il nome all´anagrafe del venditore, il prezzo originale e la collocazione esatta del posto messo in vendita.

Quella del secondary ticketing è una vexata quaestio che sta tenendo banco da quando le prevendite online sono diventate il canale principale di approvvigionamento tagliandi per gli appassionati, non solo in ambito musicale ma anche (e soprattutto) in quello sportivo: in Italia il problema fu affrontato di petto da Celentano nel 2012, che in occasione dei suoi due concerti all´Arena di Verona elaborò con TicketOne uno speciale biglietto nominale virtualmente impossibile da rivendere. A livello istituzionale, nel 2013 lo stato australiano del New South Wales discusse una proposta di legge per sanzionare le piattaforme colte a mettere in vendita biglietti a prezzi "palesemente speculativi". E benché i primi nemici del mercato secondario siano gli appartenenti all´industria dello spettacolo, c´è anche chi ha tentato di collaborare con una delle piattaforme incriminate: lo scorso mese di aprile gli organizzatori del festival dell´Isola di Wight hanno rinnovato per tre anni un contratto con Viagogo, uno dei principali siti operanti sul secondary market, scegliendolo addirittura come partner ufficiale per la vendita dei biglietti della manifestazione.

Fonte : rockol.it
Sponsor
[]
Facebook

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Reporter e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radioreporter.it). Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (robertoc@mediahit.it). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Reporter S.r.l., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: reporter@radioreporter.it
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio