04 Luglio 2020
News
percorso: Home > News > News

MALEDETTA DAKAR!

09-01-2015 13:20 - News
Inspiegabile la scomparsa di Michal Cernik, ritrovato riverso nella polvere a 300 metri dal percorso regolare - È la quinta vittima da quando la corsa si disputa in Sudamerica
La morte arriva alla terza tappa sdraiata nella polvere senza senso. Nessun segno, strana fine, solo un corpo svuotato dalla vita su una strada sbagliata. La Dakar non perde il vizio di uccidere, anzi quasi non può, la tragedia è la sua durevole solennità, forse la sua stessa sopravvivenza. Più di sessanta le vittime da quando il rally è nato (´79), tra queste 24 piloti. Il polacco di Cracovia Michal Hernik è l´ultimo: il motociclista (su Ktm), 39 anni, è stato trovato morto al chilometro 206 tra San Juan e Chilecito, circa 1.200 km da Buenos Aires, in una zona chiamata Cuesta de la Miranda. Il cadavere era riverso nella polvere, a 300 metri dal percorso regolare.
L´hanno rintracciato gli elicotteri del soccorso intorno alle quattro del pomeriggio, si era perso già da più di un´ora il segnale con la moto. Nessuna traccia di incidente, né lamiere divelte né motori in fiamme, la moto e il casco accanto al corpo e su questo nessuna ferita nessuna traccia apparente di dolore. Non si sa cosa sia successo e come, la magistratura ha aperto un´inchiesta ma per ora scrive soltanto un nome sopra la sua scomparsa: indeterminata e inspiegabile.

Ma la Dakar ha le sue ragioni, anzi le pretende. E´ pur sempre un rally, anche se snaturato del mito in cui nacque, dell´Africa selvaggia, dei deserti dove la parola avventura aveva ancora un significato. Trasmigrata in Sudamerica dal 2009 per paura di attentati, si corre tra Argentina, Cile e Bolivia.
La sicurezza non è la sua ossessione naturale, sebbene esistano limiti di velocità e gli standard generali siano migliorati con l´evolvere della tecnologia. Ma non cambia lo spirito dentro, la quantità di rischio e pericolo che promette a chi pericolo e rischio cerca, quasi agogna. Il Tourist Trophy sull´Isola di Man sulle moto ogni inizio estate funziona anche per quello: tra viuzze, pali della luce, strade ruvide e bugiarde. A giugno scorso la 232ª vittima dal 1907 (Karl Harris, 34 anni). Correre e morire, qualcosa come un rito.
Hernik era alla sua prima Dakar. Aveva partecipato al rally del Marocco nel 2013 e a quello di Abu Dhabi l´anno scorso. Alla terza tappa si trovava all´84ª posizione della classifica generale con la sua "baby". Così chiamava la sua moto. La sua piccola, la sua ragazza.
La sua morte è la quinta da quando il rally è emigrato alla fine del mondo: prima era successo al francese Pascal Terry nel 2009, all´argentino Jorge Martínez Boero nel 2012, al francese Thomas Bourgin nel 2013 e al belga Eric Palante l´anno scorso. La storia di Hernik ha oscurato i vincitori di tappa di ieri, la quarta, lo spagnolo Joan Barreda nelle moto e il qatariota Nasser Al-Attiyah nelle auto.
E´ sempre così, tra poche ore si correrà come sempre, da Copiaco ad Antofagasta in Cile, il lutto è un tatuaggio della Dakar. Lo è anche il denaro: l´edizione 2014 ha avuto un impatto economico di 150 milioni di dollari in Argentina, 62,3 in Bolivia e di 40 in Cile. Le 1200 ore di corsa trasmessa dalle tv in 190 paesi hanno reso 420 milioni di dollari. Lo show promette dramma, adelante.

Fonte :dagospia.it

Sponsor

[]

Facebook


Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Reporter e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radioreporter.it). Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (robertoc@mediahit.it). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Reporter S.r.l., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: reporter@radioreporter.it
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account