26 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News

La gelosia nell´era 2.0

28-01-2015 18:00 - News
Il termine gelosia deriva dal greco "zelos" che significa "brama, desiderio", ad indicare la connotazione positiva di una emozione complessa, ampiamente rappresentata e condivisa nel genere animale.
La gelosia di fatto è un indicatore dell´attaccamento verso un partner, un figlio o altra figura di riferimento; è un´emozione biologicamente predeterminata che ha la funzione di rinforzare i legami in una coppia o in un gruppo, ed insorge di fronte alla minaccia reale o immaginaria di perdere un legame o un affetto importante.
"E´ un fenomeno plurideterminato, sostenuto, oltre che da valenze positive, quale l´amore, da bisogni più egoistici come la necessità di sicurezza, mantenendo stabile il proprio nucleo di appartenenza e il possesso sugli altri", spiega la Dottoressa Cristina Toni del Centro Medico Visconti di Modrone.
L´ampia diffusione della gelosia è comprovata dalle numerose descrizioni in letteratura, dalle scenate di Era verso Zeus e le sue amanti, all´ode della gelosia di Saffo, al delitto commesso da Otello ("Quel fazzoletto che mi era tanto caro, te l´avevo dato io, e tu l´hai dato a Cassio"), per citare solo alcuni esempi.

Ovviamente, l´espressione della gelosia nell´uomo risente di fattori culturali, e quanto tende ad emergere in modo istintivo dai circuiti più antichi del cervello, condivisi con gli animali, viene modulato e controllato dalle parti più evolute del medesimo.

La sensibilizzazione ai diritti civili in Italia ha veicolato il passaggio dall´attenuante d´onore per chi commetteva un uxoricidio (prevista nel codice penale fino a pochi decenni fa) all´aggravante per femminicidio.

I fattori culturali influenzano ovviamente anche le modalità con le quali la gelosia si manifesta nei comportamenti. In epoca tecnologica, la maggior parte delle infedeltà vengono scoperte dal controllo di sms, chat, contatti sui social-network del partner, tanto che si potrebbe parlare di "gelosia 2.0".

Se la gelosia è un´emozione che entro certi limiti può avere una connotazione positiva e una funzione etologica, in alcune condizioni le manifestazioni di gelosia sono francamente psicopatologiche e richiedono quindi una terapia specifica.

In particolare, la gelosia può essere:

Espressione di uno stato depressivo. In questi casi il soggetto tende ad autosvalutarsi e quindi teme che il partner possa trovare in altri qualità migliori. La mancanza di fiducia in se stessi porta a rimuginare su scenari di abbandono e di solitudine. La sofferenza e la insicurezze vengono vissute con un atteggiamento di fatalistica rassegnazione. Possono essere richieste rassicurazioni al partner, ma non con eccessiva insistenza e mai con aggressività.
Una ossessione. Pur riconoscendo l´irrazionalità dei suoi timori, il soggetto è sopraffatto da idee di gelosia che non riesce ad allontanare, sentendosi spesso costretto a mettere in atto dei controlli per verificare la fedeltà del partner. Le rassicurazioni e le prove di fedeltà non sono sufficienti a placare i dubbi. L´ossessione di gelosia è pervasiva, non da´ tregua, insorge inaspettatamente, nonostante i tentativi di resistenza e di razionalizzazione. Si associano i controlli, come comportamenti coatti, su telefonate, messaggi, uscite del partner e quant´altro. Chi ne è affetto tende ad esternare i suoi dubbi e tormenti in modo iterativo, chiedendo di continuo al proprio compagno/a rassicurazioni e prove della sua fedeltà. Pur in assenza di agiti aggressivi, questa modalità comportamentale finisce per svilire il rapporto di coppia.
Un delirio. In questi casi, prevalenti nel sesso maschile, il soggetto non critica assolutamente le sue idee: è fermamente convinto dell´infedeltà del partner e ravvisa in dettagli insignificanti prove certe delle sue convinzioni. I comportamenti del partner vengono interpretati in modo erroneo, a niente valgono le rassicurazioni o le prove della inconsistenza delle idee di gelosia. Chi ne è affetto cerca in ogni modo di trovare le prove di una infedeltà di cui è fermamente sicuro: spia, pedina, controlla gli effetti personali, talora cerca di estorcere la confessione con la violenza.
Questi sono i casi più gravi e pericolosi che possono sfociare in gesti aggressivi come lo stalking, il suicidio o l´omicidio. I deliri di gelosia si ritrovano in soggetti affetti da disturbi psicotici, come la cosiddetta paranoia, da alcolismo o da Morbo di Parkinson trattato con farmaci che incrementano la produzione di dopamina, un neuromediatore del cervello.

Secondo studi recenti condotti dalla Prof.ssa D. Marazziti dell´Università di Pisa, le radici neuronali della cosiddetta Sindrome di Otello si troverebbero nella corteccia frontale ventro-mediale, un´area del cervello che sovrintende processi cognitivi e affettivi. Un eccesso di dopamina in questa zona potrebbe essere responsabile delle forme patologiche della gelosia. E di fatto per le forme più gravi, deliranti, la terapia prevede l´uso di farmaci che svolgono un´azione di blocco sulla dopamina.

Fonte : tgcom24.mediaset.it


Sponsor
[]
Facebook

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Per qualsiasi richiesta di informazioni effettuata tramite questo sito si considerano valide le informazioni sotto riportate
Dati personali relativi agli utenti (art. 13 D.Lgs. 196/2003)
Gentile utente, nel ricordarle che siamo a Sua disposizione per ogni ulteriore delucidazione, in relazione ai dati personali a noi necessari per poter dare esito alle Sue richieste e nel rispetto di quanto previsto dal Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), in particolare dagli artt. 13 (Informativa) e 23 (Consenso), Le forniamo le seguenti informazioni:

Per poter entrare a far parte della comunità on-line di Radio Reporter e accedere ad alcuni servizi (richieste di informazioni, richieste di registrazione) è necessario effettuare la registrazione al sito (www.radioreporter.it). Durante la registrazione all´utente sono richiesti dati personali.

I dati vengono archiviati in una banca di dati e trattati secondo l´art. 7 - Codice in materia di protezione dei dati personali - Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196.

FINALITA´ DELLA RACCOLTA E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI
I Suoi dati vengono raccolti per poterla contattare in caso di problemi, per poterle inviare informazioni generiche, comunicazioni di aggiornamenti etc.

DIRITTI DELL´INTERESSATO - UTENTE
In base a tale articolo l´utente ha il diritto di ottenere:
- l´aggiornamento, la rettifica e l´integrazione dei dati che lo riguardano;
- la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge,
- l´interessato ha il diritto di opporsi in tutto o in parte per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, sebbene pertinenti allo scopo della raccolta;
- ha il diritto di opporsi al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
- la conferma o meno di dati che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
- l´indicazione dell´origine dei dati personali, delle finalità e modalità di trattamento, della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l´ausilio di strumenti elettronici, degli estremi identificativi del titolare e del responsabile e dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati;
MODALITA´ DEL TRATTAMENTO
I dati personali oggetto di trattamento sono
- trattati in modo lecito e secondo correttezza
- raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi, ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi;
- esatti e, se necessario, aggiornati;
- pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati;
- È prevista l´adozione di ogni misura idonea a garantire la riservatezza e la sicurezza dei Suoi dati personali che, unitamente alla richiesta formulata, giungeranno sotto forma di mail ai nostri indirizzi (robertoc@mediahit.it). I suoi dati potranno essere mantenuti nei nostri archivi per comunicazioni future.
- conservati in una forma che consenta l´identificazione dell´interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati.
- I dati possono essere archiviati su server SitoPer.it oppure in copia di sicurezza archiviati dal proprietario del sito internet.
AMBITO DI COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DEI DATI
- I dati da Lei forniti saranno trattati esclusivamente da personale esplicitamente incaricato con strumenti automatizzati e potranno essere comunicati a terzi solo nel caso in cui ciò sia necessario per la fornitura del servizio e/o del prodotto richiesto.
- I dati possono essere accessibili da amministratori ed utenti gestori del sito internet

MISURE DI SICUREZZA
I dati personali oggetto di trattamento sono custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo, mediante l´adozione di idonee e preventive misure di sicurezza, i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta.

NATURA DEL CONFERIMENTO E CONSEGUENZE DI UN EVENTUALE RIFIUTO DI RISPONDERE
Il conferimento dei Suoi dati (limitatamente ai dati richiesti come obbligatori) è obbligatorio poiché, in mancanza, potrebbe risultare pregiudicata la possibilità di recapitaLe una risposta. Gli ulteriori dati (i dati opzionali) sono facoltativi ed il loro mancato conferimento non inficia la possibilità di ottenere risposta da parte nostra.

Per maggiori informazioni visita il sito del garante per la protezione dei dati personali:
Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 - Codice in materia di protezione dei dati personali
(http://www.garanteprivacy.it).

Titolare del trattamento di dati personali è Radio Reporter S.r.l., Via G. Da Verrazzano 16, 56038 Ponsacco (PI), Tel. 0587 2861 - e-mail: reporter@radioreporter.it
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio